Semalt mette in guardia sul pericolo di ripieno di parole chiave

I motori di ricerca criticano il riempimento di parole chiave e non è più una pratica del SEO white hat. Ci sono stati momenti in cui il riempimento delle parole chiave ha funzionato bene per classificare un sito Web su Internet. A quei tempi, i motori di ricerca, in particolare Google, potevano rapidamente manipolare il posizionamento di una pagina con il riempimento di parole chiave. I siti si sono classificati in gran numero in base al numero di parole chiave che avevano. Anche se le parole chiave non erano correlate alla nicchia di un sito Web, ha comunque avuto successo poiché Google ha migliorato il suo posizionamento complessivo. A quel tempo, potresti facilmente nascondere le parole chiave stupide e offensive all'interno dei colori corrispondenti o dello sfondo bianco. Naturalmente, ha portato a un'esperienza utente terribile poiché la maggior parte delle persone non era alla ricerca dei siti Web che si aprivano prima di loro. Google e altri motori di ricerca hanno quindi iniziato a filtrare le parole chiave inserite in un sito Web perché tutti questi siti erano privi di contenuti informativi e significativi.

Conseguenze dell'ottimizzazione delle parole chiave e dell'ottimizzazione eccessiva:

Julia Vashneva, Senior Customer Success Manager della Semalt Digital Agency, avverte che il riempimento di parole chiave è ora considerato una tattica SEO black hat ed è severamente vietato. Consentitemi di dirvi che avrà solo pochi vantaggi e che il vostro sito non potrà avere successo a lungo termine. Prima o poi Google penalizzerà il tuo sito Web se rileva che stai riempiendo le parole chiave. È possibile che le tue pagine vengano retrocesse nelle classifiche o rimosse del tutto.

Matt Cutts, specialista di Google, alcuni mesi fa ha avvertito tutti i webmaster e i blogger delle pratiche SEO black hat, in particolare il riempimento di parole chiave e l'ottimizzazione eccessiva. La società sta cercando di svolgere un ruolo vitale nel rimuovere e penalizzare tutti i siti Web che riempiono le parole chiave su base regolare. Anche l'ottimizzazione eccessiva è severamente vietata da Google, Bing e Yahoo!

Google sta cercando di rendere Google Bot più intelligente di prima e la società è contraria all'ottimizzazione eccessiva e al riempimento delle parole chiave. Pertanto, non dovresti usare varie parole chiave su una singola pagina poiché il gigante dei motori di ricerca vieterà il tuo sito per tutta la vita. In altre parole, possiamo dire che Google non favorirà il riempimento di parole chiave ad ogni costo ed è un gioco pericoloso. Potrebbe non condurti da nessuna parte e la tua attività verrà distrutta.

Google e altri motori di ricerca non amano le strategie SEO black hat, in particolare il riempimento di parole chiave e vogliono che i webmaster non battano i loro algoritmi con tecniche così stupide. Inserisci parole chiave in modo sicuro nei tuoi articoli e la densità delle parole chiave dovrebbe essere compresa tra il 2 e il 5 percento. Invece di usare le stesse parole chiave per molto tempo, dovresti usare parole chiave e frasi sia a coda corta che a coda lunga in tutti gli articoli per dare loro un aspetto più impressionante e professionale. WordStream offre ai suoi clienti molte barre degli strumenti SEO che ti aiutano a generare parole chiave e varianti a coda corta e coda lunga e a tenere traccia di quante parole chiave hai usato per raggiungere il livello di densità desiderato. Un'altra idea è quella di implementare sinonimi e i motori di ricerca non inseriranno nella lista nera il tuo sito web.